Samsung Galaxy S7: raffreddamento passivo in stile Lumia 950XL

In un mercato dove le novità si vendono soltanto se sono migliori delle precedenti a livello di numeri, scheda tecnica, benchmark e prestazioni, diventa sempre più importante riuscire a contenere il calore dei processori top gamma che, oltre ad avere un numero di core molto alto, hanno anche clock superiori ai 2GHz, il tutto in dimensioni minuscole e sopratutto inseriti all'interno di scocche decisamente poco inclini a raffreddarsi velocemente. A questo si aggiungono i software che ormai permettono di effettuare sempre più operazioni, simultaneamente e addirittura trasformarsi in PC.

Il Lumia 950XL è stato uno dei primi smartphone ad integrare un sistema di raffreddamento passivo tramite liquido interno che passa da un punto ad un altro del device attraverso una serpentina. Una soluzione non unica nel suo genere ma comunque ancora poco utilizzata.


Lo smartphone ideale per entrare nel mondo windows phone? Microsoft Lumia 532, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 89 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Samsung mobile italy blog

Previous Samsung Galaxy S7 e S7 Plus: le presunte dimensioni da un produttore di accessori
Next Samsung prima nel mercato delle TV Ultra HD in USA, seguita da LG, Sony e Vizio

You might also like

Samsung

Samsung punta a 100 milioni di tablet spediti nel 2014

Il mercato dei tablet nel 2014 rappresenterà per Samsung un banco di prova importante dove concentrare buona parte delle risorse. Se già si parla di tablet davvero per tutti i
Samsung

Samsung SM-A300: prime specifiche per il modello entry-level con scocca in metallo

E dopo le numerose indiscrezioni che hanno interessato il modello SM-A500 negli ultimi giorni, grazie ad un nuovo benchmark emerso online alcune ore fa, scopriamo anche quello che dovrebbe essere
Samsung

Ancora conferme per l’arrivo del Galaxy S5 LTE-A S805 in Europa

Dopo averlo annunciato in Corea del Sud lo scorso mese, Samsung sembra pronta a portare la variante LTE-A del Samsung Galaxy S5 anche in Europa. Avevamo già visto alcuni benchmark

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply