LG e Samsung ridurranno drasticamente il numero di TV 3D

Il fallimento della tecnologia 3D, applicata a TV e proiettori domestici, è ormai da tempo evidente. L'utilizzo degli occhiali, i limiti connaturati alla tecnologia e il ridotto numero di sorgenti hanno portato ad un progressivo disinteresse, tanto che ormai il 3D è considerato una mera funzionalità accessoria come tante altre. Se quindi il presente non sorride al 3D, il futuro rischia di risultare ancora più fosco. Sembra infatti che i produttori coreani, LG e Samsung, abbiano intenzione di tagliare drasticamente la produzione di TV 3D.

I fornitori di occhiali 3D attivi per TV Samsung hanno dichiarato di non aver ricevuto nuovi ordini dallo scorso anno. Samsung potrebbe aver quindi deciso di non includere il supporto al 3D sui nuovi TV. La notizia andrà ovviamente confermata, ma è evidente che, senza nuove forniture, i TV 3D presenti nella gamma 2016 saranno, nella migliore delle ipotesi, molto pochi. LG ha invece confermato la volontà di ridurre la produzione di TV 3D del 50%. Solo i modelli di fascia premium saranno dotati del filtro FRP (Film Patterned Retarder) e degli occhiali passivi. Una fonte interna ha dichiarato che nel 2015 le TV LG 3D rappresentavano il 40% del totale, un numero che calerà al 20% nel 2016.

Per i produttori è del resto poco logico puntare ancora sul 3D: l'Ultra HD permette di esercitare maggiori stimoli sul grande pubblico, promettendo immagini di qualità superiore (grazie anche a HDR e ai gamut ampliati) e senza dover ricorrere ad accessori ritenuti (più o meno universalmente) scomodi, quali gli occhiali 3D.


Grande top di gamma dal piccolo prezzo? LG G3 32GB, compralo al miglior prezzo da Acquistabene a 265 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Samsung mobile italy blog

admin Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *